Il Lago di Como al cinema da Luchino Visconti a Star Wars

Il Lago di Como si sviluppa in territorio lombardo tra le province di Como e Lecco. Da Giulio Cesare in poi – che qui fondò la città di Novum Comum – grandi personaggi della storia, della letteratura e del cinema sono passati da queste rive. Tra gli ultimi basti citare George Clooney che ha acquistato, nel paese di Laglio, una delle sue dimore estive.

Il legame tra il cinema e il Lago di Como inizia niente di meno che con i fratelli Lumière alla fine del 19° secolo. I padri del cinematografo realizzarono sul Lario alcuni filmati, tra cui una competizione tra barche e uno dei primi esperimenti di volo di Enrico Forlanini con il suo idroplano.

Nel 1925 Alfred Hitchcock girò il suo primo film dal titolo Il labirinto delle passioni con alcune scene girate in una delle più pregevoli ville comasche, Villa d’Este, dimora cinquecentesca oggi hotel 5 stelle. L’isola Comacina e il borgo di Nesso sono altre due località del lago presenti nel film.

Tra i registi italiani fu Mario Soldati con Piccolo Mondo Antico nel 1941 a scegliere il lago di Como come set cinematografico ambientandone buona parte a Lenno, in particolare a Villa del Balbaniello, oggi patrimonio FAI. L’anno dopo tornò sulle stesse sponde per girare Malombra, tratto come il precedente da un romanzo di Antonio Fogazzaro e ambientato nella cinquecentesca Villa Pliniana di Torno.

L’indimenticabile Rocco e i suoi fratelli (1960) è ambientato in una Milano neorealista ma include una scena girata a Bellagio. Il regista Luchino Visconti, trascorse sul lago sin da piccolo lunghi soggiorni essendo Villa Erba di Cernobbio appartenuta alla sua famiglia. Ed è sempre qui che Visconti girerà anche Ludwig nel 1973.

lago di Como al cinema

Una vita difficile – 1961

Nel 1961 anche Dino Risi risponde al richiamo del lago e gira Una vita difficile con Alberto Sordi come protagonista e la località di Lenno come scenario privilegiato, insieme ai monti di Cerano d’Intelvi, con scena di passione girata in un vecchio mulino con vista lago.

L’aura romantica del luogo fa da sfondo anche ad alcune scene del film Un attimo una vita del 1977 di Sydney Pollack, ambientato in parte tra Lierna e Varenna, dove un giovane Al Pacino veste i panni di un pilota americano. Trama diversa ma simili location per Allonsanfan dei fratelli Taviani con Marcello Mastroianni, girato nel 1974 e ambientato in parte a Villa Amalia di Erba.

Con Innamorato pazzo di Castellano e Pipolo (1981) siamo in piena commedia all’italiana. Questa volta è Villa Olmo la dimora neoclassica che ospita la troupe. Adriano Celentano, affiancato da una splendida Ornella Muti, regalerà nella sala da pranzo della villa una delle sue performance più esilaranti. Tra le altre commedie italiane girate sul lago, Mani di fata di Steno (1983), con Renato Pozzetto nei panni di un improbabile collaboratore domestico a Villa Belinzaghi di Cernobbio, e I figli di Annibale di Ferrario (1998), ambientato a Como e interpretato da Diego Abatantuono e Silvio Orlando.

Nel 1984 il lago ospita un capolavoro della cinematografia internazionale, C’era una volta in America di Sergio Leone. Le rive di Bellagio, alternate al lido di Venezia, diventano set, con Roberto De Niro e James Woods.

Ambientato quasi completamente sul lago di Como è invece Un mese al lago (1995) per la regia di John Irvin e che annovera tra i protagonista, Uma Thurman e Alessandro Gassman. Come location del film, le già citate Villa Balbianello e Villa Olmo e anche Villa Sola Cabiati.

Nel ventunesimo secolo il lago non perde di fascino e continua ad attirare attori e registi. Tra i film italiani, La peggior settimana della mia vita (Alessandro Genovesi, 2011) con Cristiana Capotondi e Fabio De luigi; Il mio miglior nemico (Carlo Verdone, 2006) ambientato in parte a Menaggio; e Il capitale umano (Paolo Virzì, 2014) che al Politeama di Como vede protagonisti Valeria Bruni Tedeschi e Fabrizio Bentivoglio.

Tra i film stranieri, Star Wars Episodio II – L’attacco dei Cloni (2002) di George Lucas che si disse affascinato dai giardini del lago. Villa del Balbianello, la piana di Rogaro e Tremezzo sono i magnifici set naturali di questo film ricco di effetti speciali. Con Ocean’s Twelve (Steven Soderbergh, 2004) torniamo a Clooney affiancato da un cast stellare che proprio sul lago di Como – tra le ambientazioni anche Villa Erba – intreccia storie e loschi traffici, anche a bordo di motoscafi milionari. E infine in Janes Bond 007 – Casino Royal (2006) con Daniel Craig ritroviamo Villa Balbianello e, in ultimo, Villa la Gaeta dove il personaggio nato dalla penna di Ian Fleming proferisce la sua frase più famosa.

Cineturismo sul Lago di Como – Dove dormire
Sul sito VacanzeLago.com è possibile prenotare un soggiorno sul lago scegliendo tra varie tipologia di alloggio, tra cui alcune case vacanze a Lenno nei pressi della citata Villa del Balbianello, location di numerosi film tra cui Star Wars e Casino Royal.