Venezia, la Bond girl più amata da 007

Sono tre gli agenti 007 che hanno fatto di Venzia la più raffinata tra le Bond girl: Sean Connery in A 007, dalla Russia con amore (Terence Young, 1963), Roger Moore in Moonraker – Operazione spazio (Lewis Gilbert, 1979) e Daniel Craig in Casino Royale (Martin Campbell, 2006).

cineturismo a Venezia

Apre le danze Sean Connery, il primo e forse più affascinante James Bond, interprete dei primi 5 episodi della saga, che ad oggi ne conta 23. E la Bond girl a cui qui soffiamo il titolo è interpretata dall’attrice italiana Daniela Bianchi. In Dalla Russia con amore, secondo e acclamatissimo episodio di 007, Venezia non è certo protagonista, ma le viene riservato un posto d’onore: oltre alla scena in albergo, quella della collutazione che probabilmente è stata girata in una camera dell’hotel Danieli da cui si può ammirare l’isola di San Giorgio Maggiore, c’è l’inseguimento in motoscafo sul Bacino San Marco e la scena finale in gondola, sotto il Ponte dei Sospiri. Le ultime inquadrature sono dedicate alle acque della laguna, all’inimitabile Venezia.

Venezia torna nell’undicesimo episodio cinematografico, Moonraker – Operazione spazio con Roger Moore nei panni dell’agente segreto e Lois Chiles della Bond girl. 007 arriva a Venezia per indagare sulla sparizione dello Space Shuttle, il Moonraker, del potente Hugo Drax (Michael Lonsdale), il cattivone di turno. Al civico 314 di Piazza San Marco, che in realtà è un negozio Venini, c’è la vetreria di Drax, ma la lavorazione del vetro avviene sull’isola di Murano e Bond la raggiunge. Al Museo del vetro (Fondamenta Marco Giustinian 8 ) c’è lo scontro con il samurai che con la katana spacca tutto (ovviamente gli interni sono stati riprodotti e il museo, ancora intatto, è aperto al pubblico). Altri interni sono stati girati alla Galleria Ca’ Rezzonico (Fondamenta Rezzonico 3136) nel sestiere Dorsoduro. E poi come dimenticare la fuga trash nel canale, in cui 007 è alla guida di una gondola motorizzata che alla fine si trasforma in hovercraft e sfreccia per Piazza San Marco? La scena si chiude con James Bond vestito da gondoliere. E ancora una volta sullo schermo compare l’hotel Danieli, con i suoi interni lussuosi. Poi è il turno della Torre dell’orologio: gli interni sono stati girati in studio, ma riprodotti abbastanza fedelmente. E infine alcune scene sono state girate nel Monastero di San Nicolò, nella parte settentrionale del Lido di Venezia.

venezia

Arriviamo al 2006 con Casino Royale e la prima apparizione di Daniel Craig nei panni di un James Bond che sa di fresco, un po’ più inesperto dei predecessori. Tutta la parte finale del film, dalla fuga d’amore di Bond e Vesper Lynd (interpretata da Eva Green), è girata a Venezia. Memorabile la scena in cui attraversano il Canal Grande in barca a vela nel tratto tra l’Accademia e il Ponte di Rialto (con qualche trucchetto per far passare l’albero). L’hotel in cui risiedono, con quella spettacolare vista su Piazza San Marco, in realtà non esiste. La hall è in parte del Museo di storia naturale di Praga. Una delle scene più spettacolari del film è il crollo del palazzo veneziano nelle acque: si trova sul Canal Grande, proprio di fronte al mercato di Rialto. Ed è anche la location di uno dei momenti più emozionanti dell’intera saga, in cui Vesper si toglie la vita nelle acque di Venezia che sembra appropiarsene rivendicando il suo ruolo di Bond girl.

Informazioni utili. Qui potete trovare utili consigli per mangiare a Venezia, mentre su Go with Oh ci sono soluzioni dall’ottimo rapporto qualità/prezzo per la notte.

http://www.booking.com/hotel/it/hoteldanielivenice.it.html